Cerca

Fedez e le due censure.

Aggiornamento: 5 nov 2021


È l'Espresso a lanciare per primo l'accusa: Il Rapper Milanese, acclamato difensore degli oppressi e della libertà di espressione, ha firmato un contratto con grandi gruppi di investimento, banche e assicurazioni, in cui si impegna a restare in silenzio su eventuali criticità riguardanti i suoi partner.



Inoltre, ha stabilito una collaborazione con la società di intrattenimento Doom, dedita a sfornare eventi e celebrità da far sponsorizzare a varie banche.

La stessa associazione ha collaborato ad esempio con intesa San Paolo, sponsor ufficiale del concerto del primo maggio 2021, oggetto di polemiche proprio per via dell'intervento di Fedez.


Ma il più grande sponsor del cantante è il colosso di Amazon, per cui i Ferragnez intascherebbero (secondo l'Espresso) 800.000 euro periodici per fare di Fedez "ambasciatore" della multinazionale.


I calcoli complessivi contano quindi che attraverso i vari contratti, l'artista abbia guadagnato solo nel 2021 più di un milione di euro, promettendo in cambio la completa omertà sulle condizioni lavorative disumane dei lavoratori di amazon, e l'astenzione da critiche sulle associazioni bancarie con cui collabora.


Questa situazione è la prova che a Fedez, e a tutti quelli che mangiano con lui, nulla interessa della giustizia o della censura, ma contano solo ad arricchirsi e farsi una bella immagine, facendo gli eroi sulla schiena del popolo sfruttato e del pubblico pagante.

Infine, senza accostarci alla Rai, denunciamo l’ipocrisia di alcuni personaggi che strumentalizzano l’odio nei confronti della comunità LGBT per utilizzarlo a fini di lucro.

47 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti